50 sfumature di

 

Recentemente è uscito al cinema il film “50 sfumature di grigio”, considerato film evento dell’anno e molto atteso dalle lettrici e dai lettori dell’omonima trilogia. Il film racconta la storia fra Christian, giovanissimo e ricco imprenditore di successo, e Anastasia, giovane studentessa che rimane colpita dal fascino del protagonista e dalle proposte sessuali, che le vengono fatte attraverso un contratto formalizzato. Il tema di sottofondo è la relazione che Christian richiede alla ragazza, caratterizzata da esperienze sessuali “al limite”, nelle quali i sentimenti e le emozioni sono negate e escluse volontariamente.

Le differenze fra la realtà e la storia raccontata nel film si ritrovano principalmente nel tipo di relazione che si crea fra i due protagonisti, caratterizzata da dipendenza e ossessione. Nei momenti in cui non si vedono, Christian ha il controllo assoluto di dov’è e cosa sta facendo Anastasia. I costosi regali (auto, pc portatile, viaggi in aereo…) tentano di “addolcire” la posizione di inferiorità in cui si trova la protagonista, costretta a mentire continuamente alle persone a lei care. La sessualità, inoltre, è vissuta da Christian come uno strumento per soddisfare bisogni fisici. Ad ogni “no”, ad ogni attesa, ad ogni insicurezza di Anastasia corrisponde un regalo costoso e\o un’ossessiva richiesta di attenzioni da parte dell’uomo.

La posizione di Anastasia non viene presa in considerazione con rispetto nè ascoltata. Le “regole del gioco” sono dettate dalla parte maschile e sembrano rigidi principi fondamentali, che portano Christian a manipolare e a dominare. Questo film è lo spunto per riflettere sulla differenza fra amore e sesso, sull’importanza del rispetto della donna e sulla libertà, entrambi valori fondamentali per creare una relazione sana. La paura, le umiliazioni continue, la richiesta di mantenere segreti e il controllo assoluto non sono elementi sani di una relazione d’affetto.

Miriam Grosmann, psichiatra presso l’Università della California spiega <<Nel mondo reale, questa storia sarebbe finita male, con Christian in carcere e Ana in un rehab o all’obitorio. Oppure Christian avrebbe continuato a fare del male a Ana e lei avrebbe continuato a soffrire. In entrambi i casi, la loro vita non sarebbe  stata sicuramente una favola. Si parla di una relazione pericolosa con tanto di abuso fisico ed emotivo. Sembra glamour, perché gli attori sono bellissimi, hanno automobili e aerei costosi e canta Beyoncé. Non fatevi manipolare>>. Il messaggio è rivolto ad adolescenti e ragazzi che hanno visto questo film, o letto il libro, e sono convinti che ciò che si vede sia Amore.

Non è così.

Senza rispetto non c’è vero amore, non è sano ricercare una relazione basata su 50 sfumature di dolore, dipendenza e manipolazione …tutte azioni compiute dal protagonista. Se hai visto il film e sei rimasto/a colpita dal messaggio, se tu o un tuo amico/a state vivendo una situazione difficile di questo tipo o  hai dei dubbi contattaci o vieni a trovarci. Al Consultorio Giovani trovi operatori formati che ti possono aiutare, con i quali puoi condividere dubbi sulle relazioni che stai vivendo!

 

 

Be Sociable, Share!

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento

Cerca
Formazione
Lista eventi
  • Nessun evento imminente
AEC v1.0.4
Contatti

Consultorio Giovani Feltre

Orari:
Accesso libero il giovedì dalle 14.00 alle 16.00

Indirizzo:
Viale G. Marconi, 7 Feltre - tel. 0439 883170

Visite
Visite odierne: 96
Visitie totali: 268603