Archivi per la categoria ‘Senza categoria’

Il Centro Gitruccabimbiovani, in collaborazione con Enaip Veneto, sede di Feltre, propone un laboratorio di truccabimbi rivolto a ragazze e ragazzi dai 14 ai 24 anni.
Saranno trattate le tecniche di base del trucco dedicato ai bambini, in un contesto di socializzazione e promozione della creatività. L’attività si rivolge in particolar modo ad animatori e giovani appassionati a stare con i più piccoli.
Il laboratorio sarà condotto dagli studenti del terzo anno del corso Operatore del benessere – indirizzo acconciatore, coordinati dalle loro insegnanti. Si svolgerà mercoledì 3 maggio dalle 14.15 alle 17, nelle aule attrezzate di Enaip Veneto in via Borgo Ruga n. 40.
La partecipazione è gratuita, ma necessita di iscrizione al Centro Giovani entro venerdì 28 aprile, telefonando allo 0439.885361 o scrivendo a ufficio.giovani@comune.feltre.bl.it.
Sarà attivato al raggiungimento di almeno 5 iscritti e ne potrà accogliere al massimo 12.

Proseguono gli incontri organizzati dal SEPS (Dipartimento di Prevenzione) dell’ULSS 2 di Feltre, attuale ULSS 1 Dolomitica.

ULSS 1 DOLOMITI INCONTRA
I Venerdì dei Genitori

20 Gennaio 2017 h 20.00
Sala Convegni
Ospedale di Feltre

A tavola senza inganno
Le buone abitudini limentari

Giovanna Foschini
Servizio di Dietetica

Per informazioni: ULSS1 DOLOMITI – DISTRETTO FELTRE
guadagnare.salute@ulssfeltre.veneto.it

 

Abbiamo parlato tanto delle patologie urologiche maschili in età adolescenziale.. Ma nel caso ci riconoscessimo in una di queste o avessimo qualche preoccupazione in merito, a chi ci possiamo rivolgere?!?!

Vogliamo qui inserire delle informazioni utili sul reparto di Urologia di Feltre, per potervi indirizzare al meglio in caso di necessità! Spesso non sappiamo a chi rivolgerci e cosa fare.. Qui troverete qualche dritta utile!

 

1) In quali casi è utile che un ragazzo si rivolga ad un Urologo?

Quando si riconosce in una delle patologie che abbiamo descritto, quando sente che ha un problema, legato all’apparato genitourinario, che lo mette a disagio

2) Quali disturbi urologici possono presentarsi più frequentemente in adolescenza?

Tutti quelli descritti, nello specifico i più frequenti sono eiaculazione precoce, varicocele e fimosi

3) Come si fa a prendere un appuntamento con l’Urologo?

La prima visita va prenotata presso il CUP (centro unico prenotazioni) con prescrizione dello specialista ospedaliero o del Medico di Medicina Generale (Medico di Base) o dal Pediatra di Libera Scelta.

4) Quindi è necessaria l’impegnativa?

Si!

5) é necessario essere accompagnati dai genitori se non si hanno ancora compiuto 18 anni?

Si, è necessario essere sempre accompagnati dai genitori  se sei minorenne.

6) In quale orario posso accedere all’ambulatorio?

Sarà il CUP a darti l’appuntamento, in ogni caso generalmente le visite si svolgono di martedì pomeriggio, giovedì pomeriggio e venerdì mattina.

7) Dove si trova l’ambulatorio?

La prestazione viene effettuata presso il poliambulatorio situato al primo piano del Padiglione Guarnieri

8) La consulenza urologica è a pagamento?

Sì, è necessario pagare il ticket

Telefono CUP (centro unico prenotazioni): 0439/83001

Per qualsiasi dubbio puoi comunque rivolgerti al Consultorio Giovani, tutti i giovedì pomeriggio dalle 14.00 alle 16.00, gratuitamente e senza appuntamento, oppure puoi contattarci telefonicamente allo 0439-883170 (chiedendo di un operatore del consultorio giovani) o via mail a nuvoleinviaggio@consultoriogiovanifeltre.net.

capodanno-2015

L’anno vecchio è agli sgoccioli ed è tempo di bilanci.

Il 2014 è stato un anno ricco di progetti per il Consultorio Giovani, in ogni ordine di scuola del territorio; anche le richieste di consulenze per genitori e adolescenti sono in aumento… Ma ora si guarda avanti, all’anno che verrà, nella speranza di poter rispondere sempre meglio ai nuovi bisogni di adolescenti e adulti, studenti e professori, che si interrogano sulle proprie scelte e cercano la propria strada, per sè stessi e per i ragazzi.

Il gruppo degli operatori del Consultorio Giovani vi augura un buon 2015 in modo speciale:

“Auguri a chi ama dormire ma si sveglia sempre di buon umore; a chi saluta ancora con un bacio; a chi lavora molto e si diverte di più; a chi arriva in ritardo ma non cerca scuse; a chi si alza presto per aiutare un amico; a chi ha l’entusiasmo di un bimbo e i pensieri di un uomo; a chi spegne la televisione per fare due chiacchiere; a chi vede nero solo quando è buio; a chi non aspetta il nuovo anno per essere migliore!”

BUON 2015!!!!!!!!!!

Rispondiamo attraverso questo post ad un quesito che ci è stato posto attraverso il link  “CONTATTACI” del nostro blog. Purtroppo non comparendo l’indirizzo mail del mittente non riusciamo a rispondere direttamente alla richiesta!

In caso di gravidanza indesiderata gli operatori sono tenuti al segreto professionale (art. 5 L. 194/1978 prevede che <<il medico di fiducia e gli operatori del Consultorio Familiare sono tenuti al rispetto della dignità e della riservatezza della donna e della persona indicata come padre del concepito>>).

Il Consultorio Familiare offre alle donne e ragazze consulenze psicologiche, sociali e sanitarie per supportarle nella genitorialità.

Vi ricordiamo di inserire sempre un indirizzo mail quando ci contattate attraverso il blog, così possiamo rispondervi personalmente. Se volete parlare con un operatore potete venire direttamente in Consultorio il giovedì dalle 14.00 alle 16.00 o chiamare al n. 0439-883170. Il servizio è gratuito e non serve l’impegnativa medica.

Concludiamo con le domande segrete fatte dai ragazzi della scuola media Rocca.

Ma le mestruazioni vengono a tutte le donne? E, se non vengono, che conseguenze si possono avere?      

Si, fisiologicamente le mestruazioni devono venire a tutte le donne a partire, in media, dai 12 /18 anni.

L’amenorrea (mancanza delle mestruazioni) è una patologia che richiede l’intervento di un medico ginecologo che studia il funzionamento delle ghiandole ipofisi e ipotalamo e degli organi dell’apparato riproduttivo. L’organismo femminile è caratterizzato dalla ciclicità (ciclo mestruale  di circa 28 giorni).

Quali conseguenze?

1) può non avvenire la maturazione dell’ovulo e quindi manca la possibilità di iniziare una gravidanza.

2) può esserci ritenzione idrica (gonfiore alla pancia)

3) può esserci maggiore irritabilità e fatica a dormire.

Quali sono i sintomi per sapere se si è incinta?

Il primo sintomo è l’assenza della mestruazione, il seno si gonfia per effetto degli estrogeni, la pressione sanguigna si abbassa. Può cambiare la sensibilità  agli odori e ai sapori provocando nausea e a volte vomito.

Se si rimane incinta a 40 anni superati, quali sono i problemi ed i rischi?

Oltre i 40 anni il corpo e la mente sono meno disponibili ai cambiamenti cui sono sottoposti. Ciononostante, non si è riscontrato un rischio fisico reale grazie alle tecniche  sanitarie attraverso le quali è seguita la gravidanza. Si nota invece, in questi ultimi anni,  un aumento di gravidanze in donne over 40 che portano a termine la loro gravidanza senza particolari problemi.

 gravidanza

L’èquipe del Consultorio Giovani coglie l’occasione per augurare a tutti Buona Pasqua!!!!

Continuano le risposte alle domande segrete raccolte durante le attività di prevenzione svolte presso la Scuola Media Rocca di Feltre…

Quali sono le Malattie Sessualmente trasmissibili? Come si manifestano?

Préservatif et virusSono numerose le malattie sessualmente trasmesse (MST): Aids/Hiv, Epatiti, Papilloma virus, Clamidia, Candida, Herpes, Condiloma, Tricomoniasi, Sifilide, Scabbia e altre.  Le Malattie Sessualmente Trasmesse possono essere sintomatiche: secrezioni vaginali, bruciore, prurito, disuria…..ma possono essere anche asintomatiche cioè non presentare alcun sintomo il che significa che quando una persona si accorge del problema, la malattia è già in uno stadio avanzato. Per avere più informazioni sulle MST vi rimandiamo alle parti specifiche di questo blog, oppure scriveteci o seguiteci settimanalmente: in questo periodo, infatti, stiamo pubblicando alcuni articoli sulle singole malattie, a cominciare dall’AIDS!

 Anche il rapporto sessuale tra persone dello stesso sesso può avere conseguenze negative? Che conseguenze hanno i rapporti sessuali tra omosessuali?

coppie-miste-244x300I rapporti sessuali vaginali-orali-anali possono avere conseguenze negative cioè portare alla trasmissione di Malattie Sessualmente  Trasmesse se non sono protetti cioè se non vi è l’uso del preservativo. Questo vale sia nei rapporti tra persone eterosessuali sia nei rapporti tra persone omosessuali. In entrambi i casi quindi ci possono essere delle conseguenze se non si adottano le dovute precauzioni.

 

C’era una volta una principessa che aveva una mamma che la amava tanto ma non poteva occuparsi di lei perchè non stava molto bene; il Re non era mai in casa perchè era andato a fare un viaggio in un posto lontano. Questa bambina era molto triste perchè vedeva sempre la mamma seria e non voleva mai giocare con lei. Il Consigliere della Regina decise di trovare una vice-mamma per poter aiutare la bambina finchè la mamma non fosse guarita e il Re non fosse tornato e così mise un cartello in ogni parte del Regno per poter trovare la vice-mamma migliore per lei… 

affido immagine

 

 

 

 

Ogni bambino ha diritto a crescere nella propria famiglia ma non sempre questo è possibile perchè, per vari motivi, i genitori non riescono ad occuparsi di lui. Cos’è quindi l’affido familiare? Esso non è altro che lo strumento per poter sostenere ed aiutare una famiglia in difficoltà per un po’ di tempo, aiutandolo nei compiti per alcuni pomeriggi o accogliendo nella propria casa un bambino o un ragazzo per proteggerlo e sostenere la sua crescita.I Centri per l’Affido e la Solidarietà Familiare delle ULSS di Feltre e Belluno organizzano un CORSO DI  INFORMAZIONE/FORMAZIONE SULL’AFFIDO FAMILIARE. L’iniziativa è rivolta a famiglie, coppie o single che desiderino saperne di più sull’affido.
Il corso sarà tenuto da un’assistente sociale (Ulss 2) e da una psicologa (Ulss 1).Gli incontri si terranno presso l’ex Scuola Infermieri, via Sala 35, loc. Cusighe (BL), nelle giornate di

-sabato 28 settembre dalle 9 alle 12,

-sabato 5 ottobre dalle 9 alle 12, 

-venerdì 18 ottobre dalle 20.30 alle 22.30,

-sabato 26 ottobre dalle 9 alle 12.

La partecipazione al corso è gratuita. Per agevolare l’organizzazione si chiede gentilmente di dare la propria adesione entro il 27.09.2013 telefonando alla segreteria del Casf di Belluno (0437/26802) o del Casf di Feltre (0439/883170). Vista la tipologia del corso si chiede alle coppie, ove possibile, la partecipazione di entrambi i partner.

 

italia

  Domenica 2 giugno si festeggia la nascita della Repubblica italiana, ricordando la data del referendum nazionale indetto il 2 e 3 giugno 1946, nel quale i cittadini italiani venivano chiamati ad esprimersi su quale forma di governo dare al paese…

Monarchia o Repubblica?

Dopo 85 anni di regno la Repubblica vinse con 12.718.641 voti (contro i 10.718.502 per la Monarchia).

Ma cos’è la Repubblica?

La parola deriva dal latino res pubblica e significa “cosa pubblica”: la sovranità appartiene cioè ad una parte più o meno estesa del popolo, che la esercita nei limiti fissati dalla legge. Quindi non è più una sola persona che prende le decisioni, ma vengono discusse, modificate e votate dall’intera popolazione.

Il voto del 2 giugno 1946 è fondamentale anche perché, per la prima volta, parteciparono anche le donne!! Alcuni mesi prima votarono ad alcune elezioni amministrative locali, ma la scelta fra monarchia e repubblica viene considerato il primo voto delle donne.

26513_sup_lom60_0027252

Sono molte quindi le motivazioni per festeggiare questa data importante, che portò in Italia un vento di rinnovamento dalle rovine della guerra e del nazi-fascismo. Gli italiani scelsero la Repubblica per poter tutelare, attraverso dibattiti aperti e partecipati,  la propria libertà e le necessità di tutti sulla base dell’uguaglianza del popolo.

Uniamoci, uniamoci,
l’unione e l’amore
rivelano ai popoli
le vie del Signore.
Giuriamo far libero
il suolo natio:
uniti, per Dio,
chi vincer ci può?
Stringiamoci a coorte,
siam pronti alla morte.
l’Italia chiamò,
Noi siamo da secoli
calpesti, derisi,
perché non siam popolo,
perché siam divisi.
raccolgaci un’unica
bandiera, una speme:
di fonderci insieme
già l’ora suonò.
Stringiamoci a coorte,
siam pronti alla morte.
Italia chiamò!

(Inno di Mameli)

BUONA FESTA DEL 2 GIUGNO!

immagine aidsQuali sono le persone sieropositive?

Come si fa capire se una donna e un uomo sono sieropositivi?

Esternamente ed esteticamente non si può assolutamente capire se una persona è sieropositiva. Una volta contratto il virus si può rimanere sieropositivi per molti anni e addirittura per tutta la vita.  Essere sieropositivi significa che si producono gli anticorpi contro il virus, ma il virus permane dentro il corpo e può essere trasmesso ad altre persone.  La malattia ossia l’AIDS si manifesta con le patologie legate all’immunideficienza causate dal virus stesso, quindi l’unico modo per sapere se si è sieropositivi è eseguire il test per HIV. Il test è gratuito ed è consigliato ogniqualvolta si è avuto un comportamento ritenuto  a rischio, come per esempio un rapporto sessuale occasionale senza utilizzare il profilattico. Il prelievo può essere eseguito presso il Centro Trasfusionale dell’Ospedale di Feltre.

per saperne di più su questo argomento scrivici, o contatta le ostetriche al num 0439 883170 oppure vieni al consultorio giovani il giovedì dalle 14 alle 16

 

 

 

Cerca
Formazione
Lista eventi
  • Nessun evento imminente
AEC v1.0.4
Contatti

Consultorio Giovani Feltre

Orari:
Accesso libero il giovedì dalle 14.00 alle 16.00

Indirizzo:
Viale G. Marconi, 7 Feltre - tel. 0439 883170

Visite
Visite odierne: 178
Visitie totali: 247611