Articoli marcati con tag ‘auguri’

Decorazione-uova-di-Pasqua-decoupage

 

Gli operatori del Consultorio Giovani di Feltre augurano a tutti una Buona Pasqua!!!!

buone feste

 

 

Gli operatori del Consultorio Giovani vi augurano Tantissimi Auguri di Buone Feste!

Vi auguriamo gioia, felicità, serenità e che siano per voi delle vacanze speciali!!!

 

 buone feste frase

 

A tutti i  ragazzi e le persone che ci seguono nel blog auguriamo una Buona Pasqua!  Lo facciamo in alcune lingue del mondo con l’augurio che la diversità possa essere per ciascuno un occasione di crescita e  di arricchimento personale.

Uova-rosse-e-tradizione-500x334

 

Spagnolo: Feliz Pascua

Inglese: Happy Easter!

Tedesco: Frohe Ostern!

Swahili: Heri kwa sikukuu ya Pasaka!

Afrikaans: Geseënde Paasfees!

Greco: Καλό Πάσχα!

Ebraico: פסח כשר ושמח!

Francese: Joyeuses Pâques!

Romeno: Paste fericit!

Moldavo: Паште феричит!

Serbo:Срећан Ускрс! – Srećan Yskrs!

Russo: С праздником Пасхи!

Ucraino: Великодніми святами!

Giapponese: イースターおめでとう!

Cinese: 復活節快樂!

Turco: Paskalya bayraminiz kutlu olsun!

Arabo: فِصْحُ سعيدُ!

                                                                                                                                                 Felican Paskon!

                                                                                                                                                (Esperanto)

 

“Il mondo sarebbe imperfetto senza la presenza della donna”

(Tommaso d’Aquino)

Alla vigilia dell’ 8 marzo abbiamo pensato di fare un omaggio a tutte le  donne presentando uno dei tanti ritratti simbolici e belli che raffigurano le donne nell’arte.

Nascita_di_Venere_(Botticelli)_480

 

La “Nascita di Venere” è un dipinto a tempera su tela di lino di Sandro Botticelli (1482-1485) ed é un opera del Rinascimento italiano. Si trova nella Galleria degli Uffizi a Firenze. La Nascita di Venere è da sempre considerata l’idea perfetta di bellezza femminile nell’arte.

A U G U R I

 

capodanno-2015

L’anno vecchio è agli sgoccioli ed è tempo di bilanci.

Il 2014 è stato un anno ricco di progetti per il Consultorio Giovani, in ogni ordine di scuola del territorio; anche le richieste di consulenze per genitori e adolescenti sono in aumento… Ma ora si guarda avanti, all’anno che verrà, nella speranza di poter rispondere sempre meglio ai nuovi bisogni di adolescenti e adulti, studenti e professori, che si interrogano sulle proprie scelte e cercano la propria strada, per sè stessi e per i ragazzi.

Il gruppo degli operatori del Consultorio Giovani vi augura un buon 2015 in modo speciale:

“Auguri a chi ama dormire ma si sveglia sempre di buon umore; a chi saluta ancora con un bacio; a chi lavora molto e si diverte di più; a chi arriva in ritardo ma non cerca scuse; a chi si alza presto per aiutare un amico; a chi ha l’entusiasmo di un bimbo e i pensieri di un uomo; a chi spegne la televisione per fare due chiacchiere; a chi vede nero solo quando è buio; a chi non aspetta il nuovo anno per essere migliore!”

BUON 2015!!!!!!!!!!

festa della donnaSabato 8 marzo ricorre la festa della donna, giornata internazionale per ricordare da un parte le conquiste sociali ed economiche delle donne, e dall’altra le attuali ancora presenti discriminazioni e violenze nei loro confronti, soprattutto in alcune parti del mondo. Gli Stati Uniti sono stati pionieri nel dedicare alle donne una giornata per festeggiare e riconoscere il loro ruolo nella società… già nel 1909 era presente nel calendario questa ricorrenza! Fu scelta proprio questa data in memoria delle 129 operaie che morirono nella protesta in una fabbrica a New York l’8 marzo 1908; in Italia, invece, sarà necessario attendere fino al 1922 perchè venga dato valore nazionale a questa festività!

La scelta della mimosa come omaggio floreale risale a più tardi (circa il 1946) ed essa è legata all’economicità di questo fiore, che fiorisce  sboccia proprio i primi giorni di marzo, e quindi ogni donna indipendentemente dalla sua estrazione sociale poteva riceverla in dono. Sono state proprio le italiane del movimento U.D.I. (unione donne italiane) ad individuare questa pianta come simbolo della Festa della Donna! I suoi fiori così allegri, luminosi e all’apparenza delicati, sono in realtà forti ed orgogliosi, proprio come una donna.

Ed ecco il nostro augurio a tutte le donne, attraverso le parole della poetessa Alda Merini (1931-2009)…

Stupenda
immacolata fortuna
per te tutte le creature
del regno
si sono aperte
e tu sei diventata la regina
delle nostre ombre
per te gli uomini
hanno preso
innumerevoli voli
creato l’alveare del
pensiero
per te donna è sorto
il mormorio dell’acqua
unica grazia
e tremi per i tuoi
incantesimi
che sono nelle tue mani
e tu hai un sogno
per ogni estate
un figlio per ogni pianto
un sospetto d’amore
per ogni capello
ora sei donna
tutto un perdono
e così come vi abita
il pensiero divino
fiorirà in segreto
attorniato
dalla tua grazia.

“Inno alla donna”

 

Sono iniziate le vacanze di Natale ed eccoci a consigliarvi alcuni libri da leggere (o da regalare):

qualcuno con cui correre“Qualcuno con cui correre” – David Grossman

Il libro racconta la storia di Assaf e di Tamar, due adolescenti che non si conoscono ma condividono inconsapevolmente il legame con un cane “randagio”, che guiderà il ragazzo lungo le strade di Gerusalemme. Egli dovrà attraversare pericoli e superare molti ostacoli per poter raggiungere e incontrare Tamar, la proprietaria di Dinka.

La storia, complessa e profonda, è un intreccio di incontri speciali, amicizia, rapporti familiari, solitudine, sogni, speranze, lotta per la libertà …con un finale ricco di suspance. Da leggere assolutamente!

 

la_farfalla_tatuata_philip_pullman_salani_editore

“La farfalla tatuata” – Philip Pullman
Chris “normale”, Jenny “sbandata”. Chris se ne innamora all’istante, ma lei svanisce immediatamente. Quando riesce a ritrovarla, dopo un perscorso a zig zag, fra i due nasce un amore molto dolce …con un finale inaspettato.

Questo libro è una buona lettura, grazie al suo stile dinamico e molto intrigante. Attraverso la storia d’amore, l’ autore mette in luce anche le problematiche sociali dei due protagonisti legate al mondo della droga e della violenza. Una storia complicata fatta di sentimenti, di sbagli, di fallimenti, di amore e di felicità.

 

“Acciaio” – Avallone Silvia

Le protagoniste del libro sono Anna e Francesca, amiche inseparabili, entrambe adolescenti, età nella quale il corpo è in continua traformazione e sono accumunate da situazioni familiari particolari. acciaioAnna un giorno incontra l’amore ma questo a Francesca proprio non va giù…

Questo interessante libro racconta vicende attuali, legate al travagliato periodo dell’adolescenza, che porta con sè rapidi cambiamenti, litigi, amori; la storia è ambientata nella realtà italiana delle periferie nate intorno alle zone industriali. Inoltre narra del rapporto con il proprio corpo e con la vita di due adolescenti di periferia. 

 

fabio-volo-le-prime-luci-del-mattino_thumbSMOAUTO_366X0“E per i genitori…. Le prime luci del mattino” – Fabio Volo

La storia parla di Elena, una moglie insoddisfatta della propria vita e del freddo rapporto con il marito. Lei si rende conto che merita di più e si mette in gioco in un’altra relazione, che non avrà un lieto fine ma l’aiuterà a capire sè stessa e i suoi bisogni.

Questo romanzo, rivolto più agli adulti, mette in luce le difficoltà di mantenere vivi i rapporti d’amore senza lasciare che la noia e la monotonia li rovini. La volontà di voler riprendere in mano le redini e riprogettare la propria vita aiuterà la protagonista a rimettere sè stessa al centro della propria vita.

 

Dopo questi consigli di lettura…non ci resta che augurarvi un Sereno Natale e un Buon 2014!!!

buon natale

Dopo un anno di lavoro, tutti meritano una giornata di riposo; una giornata dedicata proprio a coloro che ogni giorno si recano al loro posto di lavoro per portare avanti l’economia del paese e la propria famiglia.

Si tratta della giornata del primo Maggio, la Festa dei Lavoratori, festività istituita per celebrare e ricordare i traguardi che i lavoratori e il movimento sindacale sono riusciti a raggiungere. Si tratta di un giorno riconosciuto quasi a livello mondiale.

Spesso in questo giorno si organizzano scampagnate all’aria aperta, picnic e si trascorrono momenti di spensieratezza.

Sappiamo però il motivo vero per cui si festeggia? Qual è la storia del 1° maggio? Scopriamolo insieme.

Questa data è stata scelta per ricordare il grande movimento di lotta che ha mobilitato, negli anni ’80 del IXX secolo, milioni di lavoratori in America ed in Europa per ottenere il diritto d’orario di 8 ore al giorno come limite legale dell’attività lavorativa.

“Otto ore di lavoro, otto di svago, otto per dormire”
Questo fu lo slogan usato dai lavoratori nelle manifestazioni di quegli anni.

Le numerosissime manifestazioni portarono alla decisione di indire una giornata annuale durante la quale avrebbe avuto luogo una grandiosa manifestazione capace di coinvolgere i lavoratori di tutto il mondo decisione presa in un congresso a Parigi nel 1889, dove fu indicato proprio il primo maggio come giornata di lotta.

Questa data simbolica ricorda, inoltre, le vittime della rivolta di Haymarket a Chicago (1° Maggio 1884) nella quale numerosi lavoratori che manifestavano furono colpiti da spari della polizia.

In Italia la prima commemorazione della Festa del Lavoro fu nel 1891. All’epoca del fascismo, Benito Mussolini decise di abolirne le celebrazioni ma fu poi ripristinata nell’immediato dopoguerra, nel 1945.

Si può dire che , dopo tanti  anni di lotta, i lavoratori, di quasi ogni paese del mondo, hanno acquisito numerosi diritti.

E ogni anno il 1° maggio torna a ricordarci (specie in questo periodo di forte crisi) che molte lotte sono state fatte e molte ancora dovranno essere condotte affinché vengano garantiti i diritti acquisiti e si  riesca a superare gli attuali problemi del mondo del lavoro, come la disoccupazione giovanile e il precariato.

I sindacati italiani CGIL, CISL e UIL organizzano annualmente a Roma dal 1991 un concerto per celebrare il primo maggio (il famosissimo Concerto del Primo Maggio a Roma) a cui partecipano annualmente centinaia di migliaia di persone.

festa del lavoro

Ciao ragazze/i ,

intanto Auguri a tutte le donne che ci stanno seguendo in questo blog. 

Oggi volevamo parlarvi dell’ origine di questa festa per dare un significato diverso rispetto a quanto vediamo a livello consumistico.

La festa della donna ha la sua origine all’inizio del XX secolo quando un gruppo di operaie ha fatto sciopero per protestare contro le loro condizioni lavorative.

L’origine della Festa dell’8 Marzo risale al 1908, quando un gruppo di operaie di una industria tessile di New York scioperò come forma di protesta contro le terribili condizioni in cui si trovavano a lavorare.

Lo sciopero proseguì per diverse giornate ma fu proprio l’8 Marzo che la proprietà dell’azienda bloccò le uscite della fabbrica, impedendo alle operaie di uscire dalla stessa.

Un incendio ferì mortalmente 129 operaie, tra cui anche delle italiane, donne che cercavano semplicemente di migliorare la propria qualità del lavoro.

La data dell’8 marzo entrò per la prima volta nella storia della Festa della Donna nel 1917, quando in quel giorno le donne di San Pietroburgo scesero in piazza per chiedere la fine della guerra, dando così vita alla «rivoluzione russa di febbraio».

Fu questo evento a cui si ispirarono le delegate della Seconda conferenza internazionale delle donne comuniste a Mosca quando scelsero l’8 marzo come data in cui istituire la Giornata Internazionale dell’Operaia.

In Italia la Festa della Donna iniziò a essere celebrata nel 1922 con la stessa connotazione politica e di rivendicazione sociale. L’iniziativa prese forza nel 1945, quando l’Unione Donne in Italia (formata da donne del Pci, Psi, Partito d’Azione, Sinistra Cristiana e Democrazia del Lavoro) celebrò la Giornata della Donna nelle zone dell’Italia già liberate dal fascismo.

L’8 marzo del 1946, per la prima volta, tutta l’Italia ha ricordato la Festa della Donna ed è stata scelta la mimosa, che fiorisce proprio nei primi giorni di marzo, come simbolo della ricorrenza. Negli anni successivi la Giornata è diventata occasione e momento simbolico di rivendicazione dei diritti femminili (dal divorzio alla contraccezione fino alla legalizzazione dell’aborto) e di difesa delle conquiste delle donne.

festa-della-donna-mimosa

 

Ciao ragazze/i,

finalmente sono arrivate le “tanto attese” vacanze natalizie.
L’ équipe del Consultorio Giovani vi augura Buon Natale e un buon inizio del 2013.
Vi attendiamo a gennaio per riprendere il cammino assieme.

 

Le cose belle della vita 

Innamorarsi

Guardare l’alba.

Ridere di te stesso.

Fare un bel sogno.

Una doccia calda.

Ridere senza ragione.

Uno sguardo speciale.

Una bella chiacchierata.

Correre sotto gli acquazzoni estivi.

Una telefonata a qualcuno lontano.

Vincere una sfida veramente competitiva.

Le telefonate di mezzanotte che durano ore.

Ridere così tanto che ti fanno male le mascelle.

Restare sdraiato a letto ad ascoltare la pioggia.

Il profumo degli asciugamani caldi stesi al sole.

Tenerti  per mano con qualcuno a cui vuoi bene.

Avere qualcuno che ti dice che sei bellissimo/a.

Nessuno davanti a te alle casse del supermercato.

Sentire accidentalmente qualcuno dire qualcosa di carino su di te.

Svegliarti nel cuore della notte e realizzare che hai ancora qualche ora per dormire.

Accendere la radio proprio quando stanno trasmettendo la tua canzone preferita.

Potersi affidare ad un partner serio e affidabile.

Gli amici.

Buon  Natale

 

 

Cerca
Formazione
Lista eventi
  • Nessun evento imminente
AEC v1.0.4
Contatti

Consultorio Giovani Feltre

Orari:
Accesso libero il giovedì dalle 14.00 alle 16.00

Indirizzo:
Viale G. Marconi, 7 Feltre - tel. 0439 883170

Visite
Visite odierne: 250
Visitie totali: 265145