Articoli marcati con tag ‘rispetto’

violenza

L’assemblea generale delle Nazioni Unite nel 1999 ha scelto il 25 novembre come data nella quale ricordare, ogni anno, il tema della violenza contro le donne. Sempre più spesso si leggono articoli di cronaca nera con protagoniste donne che subiscono prevaricazioni; ma ancor più pericolose sono tutte le forme di violenza che rimangono nascoste perchè non lasciano segni visibili o per paura della donna di denunciare. Per questo motivo in Italia sono sorte numerose associazioni ed enti comunali  che promuovono manifestazioni per non dimenticare un tema così importante.

La Commissione Pari Opportunità del comune di Feltre organizza, in occasione della giornata mondiale contro la violenza alle donne, il giorno 20 novembre 2014, presso l’Unisono Jazz restaurant&cafè, una serata per promuovere la non-violenza contro le donne. Il programma prevede alle ore 20.00 la proiezione del cortometraggio “E’ STATA LEI” di Francesca Archibugi, presentata da Francesca Bona, vice presidente della Commissione pari opportunità e proseguirà alle 21.00, dopo la visione del filmato, con la cena (per info e prenotazioni 349.5157606).Giornata-mondiale-contro-la-violenza-sulle-donne

” I diritti umani delle donne e delle bambine sono inalienabili e parte integrale e indivisibile dei diritti umani universali. La violenza di genere e tutte le forme di violenze di sfruttamento sessuale, incluse quelle che risultino dal pregiudizio culturale… sono incompatibili con la dignità e il valore della persona umana e perciò devono essere eliminate.”
(dalla Dichiarazione dell’ONU, Vienna 1993)

 

 

La dott.ssa Pierina Levorato, psicologa del consultorio familiare di Feltre, in uno degli incontri del seminario”destinazione coppia” svoltosi a Feltre, ha parlato di come litigare in coppia in modo costruttivo. Visto l’interesse che ha suscitato l’intervento, abbiamo pensato di proporvi i contenuti attraverso il blog. Partiamo da una storia…………… 

E’ una notte buia e fredda.

Due porcospini cercano in tutti i modi di scaldarsi. Avvicinandosi l’uno all’altro scoprono involontariamente che il freddo si attenua, si fa meno pungente. Così si avvicinano sempre di più ma finiscono per pungersi a vicenda. Allora spaventati, entrambi si allontanano e di nuovo il freddo li assale. Cominciano a pensare al dolce tepore di quando erano vicini e tentano nuovamente l’esperimento di avvicinarsi. 

Hanno paura di ferirsi e questo timore li fa tentennare.

Aspettano, hanno paura, ma il freddo è così tenace che ben presto i due porcospini abbandonano ogni paura.

Restano però sempre dei porcospini, così quando si avvicinano si pungono ancora. Vanno avanti così ancora un po’, cercando di resistere al freddo ma in loro è sempre vivo il ricordo del calore che sprigionavano i loro corpi vicini.

Ripetono più volte l’esperimento e sempre si pungono.

A poco a poco, però, capiscono che esiste una distanza che permette loro di scaldarsi e di non pungersi: è il rispetto reciproco, è il “non invadere” troppo il terreno dell’altro.

Così vicini, ma rispettosi ciascuno del proprio essere, i due porcospini vincono il freddo e sopravvivono. Probabilmente, senza il calore dell’altro, uno dei due porcospini sarebbe morto: invece insieme riescono a superare le difficoltà e a vivere proprio uno accanto all’altro, senza ferirsi e disturbarsi.

Cerca
Formazione
Lista eventi
  • Nessun evento imminente
AEC v1.0.4
Contatti

Consultorio Giovani Feltre

Orari:
Accesso libero il giovedì dalle 14.00 alle 16.00

Indirizzo:
Viale G. Marconi, 7 Feltre - tel. 0439 883170

Visite
Visite odierne: 154
Visitie totali: 301191