Anche quest’anno alcuni ragazzi delle classi terze delle scuole superiori del territorio feltrino, si stanno preparando, attraverso una formazione fatta con operatori di vari servizi, per fare Peer Education, ossia educazione tra pari,dove  attraverso  un linguaggio comune, i Peer passano ai loro  compagni  conoscenze ed emozioni  su argomenti di loro interesse.

Le tematiche scelte sono:

  • ALCOOL E GUIDA
  • BULLISMO
  • DIPENDENZE
  • DIVERSITA
  • HIV-AIDS
  • VIOLENZA DI GENERE

Numerose sono gli istituti secondari di secondo grado coinvolti nel progetto : Liceo Dal Piaz, ITI-Negrelli, Rizzarda, Colotti, Istituto Agrario, Enaip.

La formazione è iniziata nel mese di novembre e terminerà nel mese di maggio con le entrate in classe dei nostri Peer e la giornata del Peer Day.

Buon Lavoro ragazzi!!!!

 

DSCN4704

 

 

 

Pubblichiamo una serie di articoli con informazioni tratte dal sito della Presidenza del Consiglio dei Ministri rispetto alle nuove regole del codice stradale per i giovani.

( www.governo.it)

Guida assistita per i diciassettenni

Ai minori che hanno compiuto diciassette anni e che hanno la patente A è consentita per esercitazione, dietro apposita autorizzazione del Dipartimento per i trasporti, la guida di autoveicoli non superiore a 3,5 t, purché accompagnati da una persona che abbia la patente  B o superiore da almeno dieci anni.

Il minore può procedere alla guida solo dopo aver effettuato almeno dieci ore di corso pratico di guida, delle quali almeno quattro in autostrada o su strade extraurbane e due in condizione di visione notturna, presso un’autoscuola con istruttore abilitato e autorizzato.

Sul veicolo può prendere posto, oltre al conducente, solo l’accompagnatore.

Il veicolo deve essere munito del contrassegno “GA“. Se  il minore commette gravi violazioni, il foglio rosa è ritirato e deve aspettare di compiere 18 anni per prenderne un altro.

Ai titolari di patente di guida di categoria B, per il primo anno dal rilascio non è consentita la guida di autoveicoli aventi una potenza specifica, riferita alla tara, superiore a 55 kW/t.

 

 

 

Gli spostamenti fanno parte della vita dell’uomo.

Ciascuno di noi dedica molto tempo agli spostamenti: da casa a scuola, al lavoro, al ritrovo con gli amici, in discoteca e così via.cartelli stradali 2
  
E’ anche bello viaggiare senza meta, a piedi, in bicicletta, in motorino o in auto, per il solo piacere di uscire, guardarsi intorno, aprirsi a nuove esperienze…
 
  Come ci si sposta?

A piedi, in bici, in motorino o in auto: ci sono però delle regole da rispettare per salvaguardare sicurezza e incolumità per sé e gli altri.         Lo sapevi che gli incidenti stradali provocano in Italia ogni anno più di seimila morti?    E  sapevi anche che gli incidenti stradali sono la prima causa di morte per i giovani al di sotto dei 26 anni?
Vieni a leggere le cause più frequenti di incidente.

 Spostarsi a Piedi

Il semaforo, gli attraversamenti pedonali, i percorsi pedonali. Lo sapevi che circa il 30% delle vittime della strada sono “utenti deboli”, cioè pedoni e ciclisti?
Occorre dunque sapersi difendere dagli errori degli altri.

Spostarsi in Bici

Io…col caschetto? La mia bici: freni, luci da strada: semafori, attraversamenti, piste ciclacibili qualche regola.
lo sapevi che esistono regole precise anche per le biciclette e che, molte volte, anche i ciclisti sono indisciplinati e possono provocare gravi danni a sé e agli altri?

Spostarsi in Motorino o in moto

Io… col casco! La mia moto: freni, luci,
pneumatici
Attenzione alla velocità, ai segnali, ai diritti degli altri.

Spostarsi in Auto

Io in auto: airbag e cinture allacciate; i seggiolini di sicurezza per i più piccoli.
Io, la mia auto, la strada e gli altri.
Lo sapevi che l’efficacia dell’airbag è legata all’uso della cintura? E che un bimbo piccolo non ben fermato, in caso di incidente, subisce danni assai più gravi di un adulto?

Tra gli inestetismi più comuni della pelle figurano senza dubbio l’acne, che non colpisce solo gli adolescenti, ma può presentarsi ad ogni età, e le macchie cutanee, che compaiono con l’andare avanti degli anni, ma anche per via della semplice esposizione ai raggi solari.

foto acne

Per far fronte a questi problemi un aiuto può essere una maschera fai da te composta da ingredienti al 100% naturali, come aceto e bicarbonato.

Ecco come realizzarla e ridare vitalità al viso!

Prendete dell’aceto di mele, del bicarbonato di sodio, del miele e mezzo limone. ingredienti per maschera

Fate sciogliere un cucchiaino di bicarbonato di sodio in mezzo bicchiere d’acqua.

Aggiungetevi progressivamente una piccola quantità di aceto di mele e dell’acqua in cui era stato sciolto precedentemente il primo cucchiaino di bicarbonato.

Prendete il limone, spremetelo accuratamente, e versate il succo sugli altri ingredienti.

Dopo questa operazione aggiungete infine il miele, mescolando tutto con cura ed amalgamando bene.

Prima di fare la vostra maschera lavatevi il viso, in modo da rimuovere ogni traccia di sebo e sporcizia che potrebbe agire da barriera tra la pelle ed il composto.

Poi, applicate quest’ultimo sul volto aiutandovi con un batuffolo di cotone, e lasciatelo in posa per un quarto d’ora.

Alla fine, risciacquate la faccia con abbondante acqua.

Potete optare per una temperatura tiepida oppure, per agevolare la chiusura dei pori della pelle, per una temperatura più fresca.

L’equipe del Consultorio Giovani augura a tutti un Buon inizio di Anno.

Vi auguriamo gioia, serenità, felicità e che sia per ognuno di voi un anno speciale.

 

iimagine di buon anno

 

Cerca
Ultimi aggiornamenti
Contatti

Consultorio Giovani Feltre

Orari:
Accesso libero il giovedì dalle 14.00 alle 16.00

Indirizzo:
Viale G. Marconi, 7 Feltre - tel. 0439 883170

Per informazioni
nuvoleinviaggio@consultoriogiovanifeltre.net

Visite
Visite odierne: 65
Visitie totali: 56798
Blogroll