(tratto dal sito istituzionale Ulss1 Dolomiti)

IMMAGINE CORONAVIRUS

Non è facile per un adolescente essere adolescente ai tempi del corona virus. Molti dei suoi contatti, per lui importanti, sono stati eliminati: la scuola, lo sport, i momenti di incontro e di aggregazione.

Inoltre molti luoghi dove i ragazzi si sentono importanti, capiti e al sicuro sono, in questo periodo, off limits.

COME POSSIAMO AIUTARTI?

 SE PROVI ANSIA ANSIA

Ansia e paura sono reazioni comuni in questo momento. L’ansia, purchè non troppo
elevata, è quell’emozione che ti permette di mettere in atto alcuni comportamenti
“salvavita” per te e per i tuoi cari: evitare i contatti con le persone, lavarti spesso le mani,
non toccarti il viso con le mani.

informati, è fondamentale, ma scegli fonti attendibili come il Ministero della Salute o
l’Istituto Superiore della Sanità. Per mantenere l’ansia entro livelli accettabili scegli due
momenti della giornata per informarti ed evita l’iperconnessione! Potresti entrare in un
circolo vizioso in cui le notizie ricercate per curiosità diventano poi fonte di allarme.

● Se qualcosa ti preoccupa o se sei preoccupato per alcuni tuoi sintomi parlane con un
adulto di cui ti fidi, insieme troverete strategie utili per affrontare il problema.

COSTRUISCI NUOVE ROUTINE

● Cerca di pianificare le tue giornate con alcuni impegni, per esempio quelli scolastici
(seguire le lezioni, fare i compiti, studiare) e con attività piacevoli (leggere, guardare film,
chiamare qualche amico, fare qualche gioco di società con la tua famiglia o con i tuoi
fratelli) e praticando qualche esercizio fisico in casa.
Prova ad andare a letto e a svegliarti sempre alla stessa ora e alimentati in modo sano e
adeguato. Il corpo e la mente hanno i loro ritmi per mantenerle energie, soprattutto in
questo periodo.
Pratica tutte quelle attività che nella vita di tutti i giorni, spesso, per mancanza di tempo
non riesci a praticare.

CONNETTITI

Per mantenere i contatti con amici e compagni i social e tutte quelle app che ti permettono di
chattare-videochiamare i tuoi amici sono utilissime. Potreste anche darvi appuntamenti fissi
quotidiani o settimanali perché no, anche per fare insieme qualche esercizio fisico!
Attento però a mantenere dei limiti orari ed evitare di passare troppo tempo davanti alti schermi
di PC, smartphone o TV: potrebbero aumentare l’ansia, portare a mal di testa e, se usati la sera,
disturbare il sonno.

ESTERNA LE TUE EMOZIONI

In questo momento sono molte le emozioni che ti attraversano.. falle uscire!!!!! Potresti scrivere,
disegnare, recitare…..

Locandina Comune di Feltre

Il 31 ottobre si è svolta a Feltre la giornata regionale Interpeer .

Circa 380 studenti Peer, accompagnati dagli insegnanti delle varie scuole superiori  del Veneto, si sono incontrati nella Sala Teatro dell’Istituto Canossiano per confrontarsi, assieme agli operatori sanitari delle varie Ulss, sul tema della promozione di corretti stili di vita.

Durante la giornata sono stati presentati alcuni lavori che i ragazzi hanno portato  nelle scuole, in particolare la violenza di genere, la diversità e il bullismo-cyberbullismo; su quest’ultimo tema, il gruppo 2600, un gruppo di giovani studenti bellunesi diretti dal direttore artistico Edoardo Fainello , ha rappresentato nel pomeriggio uno spettacolo teatrale (promosso dall’Associazione Dafne) dove con molta forza viene evidenziato gli effetti delle parole che ognuno di noi usa nelle proprie relazioni.

La conduzione della giornata  è stata gestita, con molta professionalità e spigliatezza, da tre studenti del Liceo Scientifico Dal Piaz e ITI Negrelli ai quali facciamo i nostri applausi.

 

Per il conseguimento del certificato di idoneità alla guida di ciclomotori  i giovani che frequentano istituzioni statali e non statali di istruzione secondaria possono partecipare ai corsi organizzati gratuitamente all’interno della scuola.

Le istituzioni scolastiche possono stipulare, anche sulla base di intese sottoscritte dalle province e dai competenti uffici del Dipartimento per i trasporti terrestri, apposite convenzioni a titolo gratuito con comuni, autoscuole, istituzioni ed associazioni pubbliche e private impegnate in attività collegate alla circolazione stradale.

I corsi sono tenuti prevalentemente da personale insegnante delle autoscuole. La prova di verifica dei corsi organizzati in ambito scolastico è espletata da un funzionario esaminatore del Dipartimento per i trasporti e dall’operatore responsabile della gestione dei corsi.

Per la copertura dei costi di organizzazione dei corsi al Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca sono assegnati i proventi delle sanzioni amministrative pecuniarie.

Il Ministro dei trasporti, sentito il Ministro dell’istruzione, stabilisce, con proprio decreto, da adottarsi entro novanta giorni, a partire dal 13 agosto 2010, data di entrata in vigore della legge n. 120 del 2010, le direttive, le modalità, i programmi dei corsi e delle relative prove, sulla base della normativa comunitaria.

 

È vietato guidare dopo aver assunto bevande alcoliche e sotto l’influenza di queste per i conducenti di età inferiore a ventuno anni e i conducenti nei primi tre anni dal conseguimento della patente di guida di categoria B;

Il conducente di età inferiore a diciotto anni, per il quale sia stato accertato un valore corrispondente ad un tasso alcolemico superiore a 0 (zero) e non superiore a 0,5 grammi per litro (g/l), non può conseguire la patente di guida di categoria B prima del compimento del diciannovesimo anno di età.

Il conducente di età inferiore a diciotto anni, per il quale sia stato accertato un valore corrispondente ad un tasso alcolemico superiore a 0,5 grammi per litro (g/l), non può conseguire la patente di guida di categoria B prima del compimento del ventunesimo anno di età.

Per i conducenti coinvolti in incidenti stradali e sottoposti alle cure mediche, l’accertamento del tasso alcolemico viene effettuato, su richiesta degli organi di Polizia stradale, da parte delle strutture sanitarie di base o di quelle accreditate o comunque a tali fini equiparate.

Le strutture sanitarie rilasciano agli organi di Polizia stradale la relativa certificazione, estesa alla prognosi delle lesioni accertate, assicurando il rispetto della riservatezza dei dati in base alle vigenti disposizioni di legge.

Copia della certificazione deve essere tempestivamente trasmessa, a cura dell’organo di polizia che ha proceduto agli accertamenti, al prefetto del luogo della commessa violazione per gli eventuali provvedimenti di competenza.

Cerca
Contatti

Consultorio Giovani Feltre

Orari:
Accesso libero il giovedì dalle 14.00 alle 16.00

Indirizzo:
Viale G. Marconi, 7 Feltre - tel. 0439 883170

Per informazioni
nuvoleinviaggio@consultoriogiovanifeltre.net

Visite
Visite odierne: 145
Visitie totali: 38751
Blogroll